Sperduti nel Buio
a film by Tunastudio
with the collaboration of Rai Cinema

THE FILM

Sperduti nel Buio racconta le vicende del cinema italiano negli anni che vanno dal 1943 al 1945.

Nell’autunno del 1943 parte un treno carico di attrezzature cinematografiche e di film: da Roma deve arrivare a Venezia, lo scopo e’ ricostruire il cinema italiano nella neonata Repubblica di Salo’. Il treno si ferma solamente a Praga, i fascisti protestano, i tedeschi permettono il recupero del materiale e finalmente nel cuore della laguna nasce il Cinevillaggio, che occupa i Giardini e i padiglioni della Biennale, mentre la Scalera Film decide di essere parte di questa rinascita costruendo degli studi di posa nell’isola della Giudecca.

Il treno, pero’, non riporta indietro le pellicole. Moltissimi film italiani, molti in copia unica, non ci sono piu’. Tra questi proprio Sperduti nel Buio, film muto del 1914 ritenuto precursore del Neorealismo italiano.

Denis, un ricercatore universitario patavino, abile a muoversi nelle piu’ polverose e sperdute cineteche, ha deciso di mettersi sulle tracce di queste pellicole scomparse per riuscire a restituire al cinema italiano uno dei suoi film piu’ importanti e una delle sue pagine meno conosciute.

Sperduti nel Buio

THE PROTAGONISTS

Zanotto Piero

Journalist

Giornalista e critico cinematografico, per pura casualita’ entra a contatto con il Cinevillaggio, raccogliendo moltissimi aneddoti e preziosi ricordi

Lotti Denis

Doctor

Dottore di ricerca in storia del cinema presso l’Universita’ degli Studi di Padova, si occupa da molti anni di storia del cinema muto italiano.

Brunetta Gian Piero

Critic

Storico e critico cinematografico, autore di moltissime pubblicazioni e professore all’Universita’ di Padova, nonche’ mentore di Denis Lotti e ricercatore della cinematografia perduta di Cinecitta’

De Ambrosis Luciano

Actor

Bimbo attore del cinema negli anni ’40, anche lui ha raggiunto Venezia per lavorare e vivere negli studi della Scalera Film

Lizzani Carlo

Director

Regista e sceneggiatore tra i piu’ noti del cinema italiano, e’ stato tra gli ultimi a vedere Sperduti nel Buio.

Sperduti nel Buio

La Casa di Produzione

Tunastudio è una giovane casa di produzione che nasce nell’ottobre del 2010 a Venezia. La prima produzione è “I Televisionari, quando in Italia la Tv era libera” (in onda su History Channel da novembre 2010). A inizio 2011 Tunastudio realizza una serie di videoritratti per “We Are Here”, progetto europeo di Media 19 UK “Voices of Poverty and Social Exclusion”. Realizza inoltre le riprese di fiction per il documentario “La vera storia della Mala del Brenta”, prodotto da Fox Channels Italy.

Alla fine del 2011 Tunastudio ha realizzato un cortometraggio dal titolo “Accordo di Grigio”  in concorso all’Independent Filmaker Showcase di Los Angeles e “Dolomiti Bellunesi – Il sogno e la Memoria” una fiction promozionale per la Regione Veneto.

Nel 2012 Tunastudio co-produce con Kublai Film il documentario di Gianni Di Capua “Richard Wagner, diario veneziano della sinfonia ritrovata”, sostenuto dal Fondo Regionale Veneto per l’audiovisivo.

Tunastudio collabora alla realizzazione di reportages per il canale franco/tedesco Arte e a progetti con enti e case di produzione all’estero, come Artline Films (Francia) ,Regard Film (Germania), British Council (Inghilterra).

Tra i suoi clienti ci sono aziende come, Fox Channels, Biennale di Venezia, Musei Civici di Venezia, Regione del Veneto, Provincia di Venezia, Superjet International,Vela S.p.a., Kidston SA.

Storia di un film che c’era e non si trova più, e di un cinema che non c’era ma che si voleva fare a tutti i costi.

Progetto per un film documentario di 75 minuti

The Author

Federico Fava

Federico Fava si Laurea in Storia e Critica del Cinema all’Università degli Studi di Padova, con una tesi sul cinema di Elio Petri. Dopo aver lavorato come autore di documentari e video industriali per alcune case di produzione venete, si trasferisce a Roma, dove si diploma in Sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Varie sono le esperienze come autore di cortometraggi (tra cui Giganti di Fabio Mollo, miglior Cortometraggio al Torino Film Festival 2007), documentari (tra cui Inatteso, di Domenico Di Stilo, e Quando Capita di Perdersi, di Sergio Basso), radiodrammi e attualmente lavora come story-editor per la serie TV CentoVetrine, in onda su Canale 5. È autore del soggetto con Lorenzo Pezzano.

The Director

Lorenzo Pezzano

Lorenzo Pezzano ha lavorato negli ultimi vent’anni come operatore e direttore della fotografia per documentari, film, videoclip e spot pubblicitari. È specializzato nell’utilizzo dei più recenti sistemi di ripresa digitali, come Red One, Epic, Arri Alexa, Sony Cinealta e vanta esperienza nell’impiego dei formati in pellicola 16 e 35mm . Tra le più importanti produzioni documentaristiche e di fiction nelle quali ha lavorato: L’Uomo che Verrà di Giorgio Diritti (2009, operatore steadicam), Una Sconfinata Giovinezza di Pupi Avati (2010, operatore seconda macchina e steadicam), Giorgione, sulle Tracce del Genio di Antonello Belluco (2010, direttore della fotografia), L’Appello di Emilio Briguglio e Federico Rozas (2009, direttore della fotografia), Richard Wagner, Diario Veneziano della Sinfonia Ritrovata di Gianni Di Capua (2013, direttore della fotografia), Il Leone di Vetro di Salvatore Chiosi (2014, direttore della fotografia). Nel 2010 realizza il suo primo documentario come autore e regista : I Televisionari, Quando in Italia la Tv era Libera.

Sperduti nel Buio

MEDIA GALLERY

Tunastudio e RaiCinema

Contacts

If you have a project you would like to discuss,
get in touch with us.

TUNASTUDIO Società Cooperativa
via Brunacci n.9/E, int.4
30175 Marghera VE
P.IVA/C.F. 04009220270

Tel / Fax +39 0418012169
Mob. +39 3315645870
Email info@tunastudio.com

*
*
*
Il tuo messaggio è stato inviato. Grazie per averci contattato.
Si è verificato un'errore. Correggi i campi selezionati.